_O6A3782.jpg

photo ©Danilo Zappulla-2019

            

Fil Rouge è un progetto urbanistico realizzato da S&F OPEN STUDIO di Siracusa, riguardante la riqualificazione di un tracciato all’interno dell’Isola di Ortigia (Siracusa). L’intenzione è quella di recuperare lo scarto che sussiste tra la parte di ponente e quella di levante dell’isola.

 

         campagna fotografica         

S&F OPEN STUDIO ritiene che all'efficacia del progetto urbanistico possa aggiungersi un plusvalore attraverso l'appropriato uso della fotografia che recuperi la necessaria profondità che le immagini prodotte dovranno contenere, al di là della mera registrazione documentaria.

Alla fotografia e soprattutto ai fotografi si assegna il compito di articolare configurazioni possibili di senso ai fini dell’attivazione di azioni progettuali.

©salvatore zito                                                                                                                      margine

METODO E FINALITÀ

La Campagna Fotografica del Progetto Fil Rouge è finalizzata all’acquisizione di materiale fotografico prodotto dai fotografi invitati a parteciparvi.

I fotografi dovranno perseguire una visione della realtà che non sarà mai pura documentazione, ma il risultato derivante dalla loro interazione con i luoghi ove saranno immersi. 

Ciascun fotografo potrà muoversi nello spazio, sia geografico (luogo) che temporale (storia), con i mezzi e i materiali che riterrà opportuno adoperare. 

 

Le singole immagini prodotte dovranno preferibilmente comporsi attraverso delle “sequenze” cosicché la fase di montaggio prefiguri le “visioni transitive” del fotografo.

Ai fini del Progetto le "sequenze" sono il prodotto d’ibridazione dei codici fotografici (linguaggio) attraverso cui far emergere il significato di altrettanti codici linguistici (lemma). 

Le "visioni transitive" possono essere intese come un atto immaginifico espresso sotto forma di sequenza  di immagini. A emergere è una prefigurazione visiva che indica alcune possibili direzioni di svilupo delle cose, una sorta di scrittura di scritture precedenti, ma comunque irriducibile ad una pura rappresentazione della realtà.

 

A ciascuna sequenza il fotografo assegnerà un “lemma” di riferimento. Ciascun lemma farà parte di una "costellazione", da intendersi come l’insieme delle polarità più luminose. Fine ultimo del progetto sarà quello di produrre una costellazione indicatrice di direzioni di sviluppo e trasformazione integrata dei luoghi estratta dalla nebulosa composta dalle singole costellazioni dei fotografi.    

©salvatore zito                          ingresso

I referenti del Progetto sono:

 

– Giuseppe Scalora  (S&F Open Studio – Siracusa)

   Urbanista titolare dello studio e del progetto.

 

 

 

– Salvatore Zito (Fototeca Siracusana)

   Responsabile della Fototeca Siracusana e  

   Referente per la Fotografia.

 

bozze di lavoro  

FOTOGRAFO: MAURO COLAPICCHIONI

FOTOGRAFO: TIZIANO LASAGNA

FOTOGRAFO: CARMELO MICIELI

FOTOGRAFO: OPEN STUDIO

FOTOGRAFO: ALFIO TORRISI

FOTOGRAFO: EMANUELE VITALE

FOTOGRAFO: DANILO ZAPPULLA

© 2014 - 2020 fototeca siracusana

largo empedocle,9 96100 - siracusa (Italy) -  CF 93087090895

  • Instagram - Bianco Circle
  • Pinterest - Bianco Circle
  • Facebook Clean