OPEN CALL

Valerii MIRHORODCHENKO
UKRAINE

AT THE EDGE

VALERII MIRHORODCHENKO is a young photographer member of MYPH collective – Mykolayiv, Ukraine 

 

Fin dalle prime storie dell'umanità, siamo confinanti con mondi diversi.

O gli dei dell'Olimpo, o i diavoli dell'inferno o mitici draghi. E in qualche modo siamo sempre stati diversi da loro, ma allo stesso tempo eravamo simili. Dopotutto, gli dei non erano sempre esaltati, ma non tutte le persone sono avide. Questa linea, dov'è?

Leggendo i miti delle diverse nazioni ed esaminando i fatti generalmente accettati, si può capire che ciò che ci unisce è l'amore, nelle sue varie manifestazioni. Dopotutto, puoi amare in diversi modi: amare con desiderio, amare ciecamente, amare come un bambino o un genitore. Ma un altro aspetto è la mancanza di amore. Molti eroi, proprio perché ne erano privi, sono passati ad azioni disperate. Ad alcuni non importava dove fosse la linea della vita e della morte. Ognuno ha agito come voleva e principalmente da quanto amore riceveva o portava in se stesso.

Dopotutto, Poseidone era avido di potere e di donne. E Nuiva, dalla mitologia cinese, a causa della solitudine ha creato la razza umana dall'argilla. Nel mondo slavo, Morana, sempre perseguitata, vagava perché portava non solo l'inverno ma anche la morte, quindi non trovava risposta nel cuore delle persone.

Ognuno di noi sta combattendo per qualcosa di nostro, qualcosa di personale. Questo è amore. Qualcuno sente la sua mancanza e per questo impazzisce. Qualcuno ne ha avuto così tanto che è diventato cieco. Qualcuno non l'ha visto e toglie ad altri l'opportunità di riceverlo. E c'è amore in ogni loro azione. Strano e sfrenato come la vita stessa.

 

 

From the earliest histories of humanity, we are bordering on different worlds.

Or the gods of Olympus, or the devils of hell or mythical dragons. And somehow we have always been different from them, but at the same time we were similar. After all, the gods were not always exalted, but not all people are greedy. This line, where is it?

By reading the myths of different nations and examining the generally accepted facts, one can understand that what unites us is love, in its various manifestations. After all, you can love in different ways: to love with desire, to love blindly, to love like a child or a parent. But another aspect is the lack of love. Many heroes, precisely because they lacked them, have gone into desperate actions. Some did not care where the line of life and death was. Everyone acted as he wanted and mainly by how much love he received or carried in himself.

After all, Poseidon was greedy for power and women. And Nuiva, from Chinese mythology, due to loneliness created the human race from clay. In the Slavic world, Morana, always persecuted, wandered because she brought not only winter but also death, so she found no answer in people's hearts.

Each of us is fighting for something of our own, something personal. This is Love. Someone misses him and for this he goes mad. Someone has had so much that he has gone blind. Someone has not seen it and takes away from others the opportunity to receive it. And there is love in their every action. Strange and unbridled like life itself.

 

FOTOTECASIRACUSANA

© 2014 - 2021 fototeca siracusana

largo empedocle,9 96100 - siracusa (Italy) -  CF 93087090895

  • Instagram - Bianco Circle
  • Pinterest - Bianco Circle
  • Facebook Clean