My little Columbine
The other side of the light

ANTON MALINOVSKIY

Nato nel 1997 (Mykolayiv, Ucraina), vive a Mykolayiv. Ha iniziato a lavorare con la fotografia dal 2016 come fotoreporter in uno dei media locali. Da allora ha realizzato principalmente progetti sociali. È membro del collettivo MYPH (Mykolaiv Young Photographers). 

 

VYACHESLAV TESCHNER

Nato nel 1994, vive a Mykolaiv (Ucraina). Si è laureato in scienze politiche presso l'Università Nazionale del Mar Nero di Petro Mohyla a Mykolaiv. Attualmente lavora come editor di foto e fotografo per il sito Web di notizie locali. 

Anche lui fa parte del collettivo di fotografia MYPH (Mykolaiv Young Photographers). 

 

Anton Malynovskiy

Born in 1997 in Mykolayiv, (Ukraine), he lives in Mykolayiv. He started working with photography from 2016 as a photojournalist in one of the local media. Since then he has mainly carried out social projects.

He is a member of the MYPH collective (Mykolaiv Young Photographers).

 

Vyacheslav Teschner.

Born in 1994 in Mykolayiv (Ukraine), where he still lives and works, he graduated in political science at the National Black Sea University of Petro Mohyla in Mykolaiv. He works as a photo editor and photographer with the editorial staff of the online newspaper for local news.

He is also part of the photography collective MYPH (Mykolaiv Young Photographers).

 

LE RAGIONI DELLA FOLLIA

Dopo il massacro alla Colombine High School del 1999 vicino Denver (Colorado -USA), molti altri ne sono seguiti, tra cui il più recente e sanguinoso a Kerch (Crimea) il 17 ottobre del 2018  che ha contato molte decine di morti e feriti tra gli studenti.

Gli autori cercano nelle loro immagini le ragioni di questa violenza.

 

REASONS FOR MADNESS

After the massacre at the Colombine High School in 1999 near Denver (Colorado-USA), many others followed, including the most recent and bloody in Kerch (Crimea) on 17 October 2018 which counted many dozens of deaths and injuries among the students.

The authors search in their images for the reasons for this violence.

XENIA PETROVSKA

 

Xenia Petrovska, Liepaja (Lettonia), 1988

Fotografa ucraina professionista, fa parte del gruppo di fotografia MYPH (Mykolaiv Young Photographers) Collettivo a cura di Sergey Melnitchenko. 

 

Xenia Petrovska, Liepaja (Latvia), 1988

Professional Ukrainian photographer, she is part of the photography group MYPH (Mykolaiv Young Photographers) Collective by Sergey Melnitchenko. 

 

IL BUIO CHE RIVELA

Il suo lavoro ci trasporta dentro quelle atmosfere misteriose e anche un po' surreali create dalla luce del crepuscolo fino al suo svanire completamente nel buio. 

 

The darkness that reveals

His work transports us into those mysterious and even slightly surreal atmospheres created by the light of twilight until it completely vanishes in the dark.

Yalta

GIORGIO PAPADOPOULOS

 

Giorgio Papadopoulos nato a Barcellona (1981). Giorgio è un fotografo professionista freelance con sede a Salonicco, in Grecia. Le sue opere sono state pubblicate su media e pubblicazioni sia nazionali che internazionali. 

Dal 2015 è partner e fotografo di MALVI (www.mal-vi.com), un'agenzia di design e comunicazione con sede a Londra (GB) e a Salonicco (GR).

 

Giorgio Papadopoulos born in Barcelona (1981). Giorgio is a freelance professional photographer based in Thessaloniki, Greece. His works have been published in both national and international media outlets & publications. Since 2015, he is a partner and photographer of MALVI (www.mal-vi.com), a design & communication agency, based in London, UK and Thessaloniki, Greece. 

 

UN  PAESE TRA DUE MONDI

Dopo il referendum del marzo 2014 e la conseguente annessione alla Russia, la Crimea vive  una duplice realtà identitaria. "Russa "per il governo russo e "ucraina" per la comunità internazionale che ha inflitto sanzioni alla Russia. 

L’ effetto per il popolo ucraino è stato quello di ritrovarsi improvvisamente isolato. Non c’è più alcun segno della società e dei prodotti occidentali, la fornitura di beni avviene principalmente attraverso la Russia. 

La popolazione è scettica verso il proprio futuro e il turismo è diminuito drasticamente.

Yalta è parte di questa realtà

 

A COUNTRY AMONG TWO WORLDS

After the referendum of March 2014 and the subsequent annexation to Russia, the Crimea lives a double identity reality. "Russian" for the Russian government and "Ukrainian"  for the international community that imposed sanctions on Russia. 

The effect for the Ukrainian people was to find themselves suddenly isolated. There is no longer any sign of Western society and products, the supply of goods takes place mainly through Russia.

The population is skeptical of their own future and tourism has fallen dramatically.

© 2014 - 2019 fototeca siracusana

largo empedocle,9 96100 - siracusa (Italy) - P.IVA 01990680892 - CF 93087090895

  • Instagram - Bianco Circle
  • Pinterest - Bianco Circle
  • Facebook Clean